News archive‎ > ‎

Virtuosismi @ LinkedData.Center Open Labs

posted Jul 24, 2017, 1:00 PM by Francesco Fagnoni   [ updated Nov 6, 2017, 1:50 AM by Enrico Fagnoni ]

Giovedì 6 luglio, a conclusione del workshop “Entrepreneurship 101: How to Start & Grow a Business from Scratch”, i laboratori di LinkedData.Center hanno avuto l’onore di ospitare Alessandro Castelli, che ha eseguito alcuni pezzi di musica contemporanea espressamente scritti per lui e la Sequenza V per trombone solo di Berio.


Il concerto è stato registrato su master analogico utilizzando registratore a bobine originale Revox A700.






Note biografiche:


Alessandro Castelli è nato il 01 settembre 1971 a Merate (CO).

Si è diplomato l'11 luglio 1992 in Trombone sotto la guida del M° Giancarlo Corsini, presso l'Istituto Musicale Pareggiato ''Gaetano Donizetti'' di Bergamo. Ha studiato inoltre con diversi trombonisti di fama internazionale.

Attualmente affianca allo studio del trombone quello dell’euphonium, ed è iscritto al Corso di Euphonium del M° Corrado Colliard presso il Conservatorio di Novara. Dal 1992 al ’97 ha collaborato con il Piccolo Teatro Di Milano- Teatro D’Europa in diversi spettacoli teatrali di Giorgio Strehler. Successivamente ha collaborato con alcune importanti Istituzioni Musicali, come l’Orchestra della Rai di Milano, il Teatro di Sassari, il Teatro alla Scala, l’Orchestra Stabile di Como, l’Orchestra Nazionale della RAI, l’Orchestra dell’Arena di Verona, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali. Dal 1997 al 2002 è stato primo trombone dell’Orchestra di Fiati della Valtellina (con questa formazione, il 04 aprile e il 26 ottobre 1997 esegue la parte solistica della “Sinfonia Funebre e Trionfale” di Berlioz, che verrà successivamente registrata per l’etichetta discografica Agorà). Ha conseguito l’idoneità in diverse audizioni, tra cui quelle indette dalla Fondazione Arena di Verona (2002 e 2003), dal Teatro alla Scala (2004) e dall’Orchestra dei Pomeriggi Musicali (2001 e 2004). E’ stato diretto, tra gli altri, da Donato Renzetti, Will Humburg, Marcello Rota, Giuseppe Sinopoli, Mistlav Rostropovich, George Prètre, Rafael Frubech de Burgos, Tiziano Severini, Aldo Ceccato, Jeffrey Tate.

E’ trombonista ed euphonista del Milano Brass Quintet, quintetto d’ottoni con Gioacchino Sabbadini e Sergio Casesi (trombe), Alfredo Pedretti (corno) e Alberto Tondi (tuba). Il compositore Natale Arnoldi gli ha dedicato il brano "Assolo" (ed. Bèrben E. 4564 B.), per trombone solo.

Nel 2002 ha ricevuto il terzo premio al “Concorso Stefano Cerri” per solisti di jazz. Come trombonista ed euphonista jazz ha suonato con diversi musicisti di fama nazionale ed internazionale, come Livio Gianola, Alessandro Bosetti, Michel Doneda, Skip Hadden, Guido Bombardieri, Massimo Falascone, Tito Mangialajo, Giancarlo Locatelli, Maria Patti, Beppe Caruso, Marco Detto, Marco Castiglioni, Mauro Parodi, Maurizio Aliffi, Riccardo Fioravanti, Franco D’Auria, Giulio Visibelli, Danilo Moccia, Maurizio Giammarco, Stefano Bagnoli, Giuseppe Emmanuele, Fabrizio Bosso, Lucio Terzano, Christian Maeyer.

Nell’ambito della musica leggera, come sessionman in trasmissioni televisive, ha suonato con, tra gli altri, Ron, Alex Baroni, Enrico Ruggeri, Randy Crawford, Spagna, Umberto Tozzi, Antonella Ruggiero, i Pooh.